ON AIR

DJ’s
a rotazione

Ascolta la diretta

Trasporti, sciopero generale per venerdì 10 novembre: a rischio aerei, treni, metro, bus e tram

Nella giornata di venerdì 10 novembre 2017 è previsto uno sciopero a cui aderisce l’organizzazione sindacale USB–Lavoro Privato. Durerà 24 ore e riguarderà i mezzi pubblici urbani e i trasporti ferroviari e aerei, con orari e modalità che variano di città in città. Sarà assicurato il completamento delle corse in partenza entro il termine delle fasce di servizio garantito.

A TORINO
Lo sciopero potrà avere ripercussioni anche sull’operatività dei Centri di Servizi al Cliente e sui diversi servizi gestiti da GTT, con conseguenti possibili disagi per la clientela.

L’Unione Sindacale di Base e altre organizzazioni sindacali (Confederazione Cobas e Cib Unicobas) hanno dichiarato lo sciopero il cui servizio, nel Torinese, sarà comunque garantito nelle seguenti fasce orarie:

– Servizio urbano e suburbano della Città di Torino: dalle 6 alle 9 e dalle 12 alle 15.
– Metropolitana: dalle 6 alle 9 e dalle 12 alle 15
– Autolinee extraurbane: da inizio servizio alle 8 e dalle 14.30 alle 17.30
– Sfm1 Pont-Rivarolo-Chieri (ferrovia Canavesana) e sfmA Torino-Aeroporto-Ceres: da inizio servizio alle 8 e dalle 14.30 alle 17.30

A MILANO
A Milano – ha precisato Atm – l’agitazione del personale viaggiante e di esercizio sia di superficie sia della metropolitana è prevista dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio.

I TRENI
Saranno a rischio anche i treni. Su quelli a lunga percorrenza, Trenitalia rende noto che il servizio potrebbe essere interrotto dalle 21 del 9 alle 20.59 del 10 novembre. Su quelli regionali, Trenord non esclude disagi dalle 21 del 9 alle 17.59 del 10.

GLI AEREI
Disagi anche per la contemporanea raffica di mobilitazioni sul fronte del trasporto aereo: i controllori di volo dell’Enav che aderiscono a Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl-T e Unica si fermano per 4 ore, il personale turnista dalle 13 alle 17 e quello normalista 4 ore a fine orario di servizio.

In collaborazione con

E con

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter

Commenti