ON AIR

Alessio
Aloisi

Ascolta la diretta

La difficile situazione della Embraco, in Piemonte

Embraco, licenziamento per 497 dipendenti: “75 giorni per trovare una soluzione”

La Embraco, multinazionale brasiliana controllata dalla Whirlpool, ha annunciato che licenzierà 497 dipendenti dello stabilimento di Riva di Chieri, in provincia di Torino, dove attualmente lavorano 537 persone. Una vera e propria smobilitazione, resa ufficiale dal documento depositato dalla Whirlpool presso la Sec, l’equivalente per gli Stati Uniti della Consob italiana.

Il colosso statunitense degli elettrodomestici ha così deciso di cessare la produzione in Italia dei compressori per frigoriferi, di cui si occupava appunto la Embraco, per spostare la fabbricazione di questi particolari componenti all’estero. La procedura è iniziata e ci sono poco più di due mesi per trovare una soluzione in grado di scongiurare i licenziamenti.

Il piano licenziamenti di Embraco prevede che a perdere il posto siano 497 dipendenti sui 537 complessivi. Non è ancora chiaro il destino dei 40 lavoratori che rimarranno in azienda, ma con tutta probabilità serviranno per mantenere un presidio.

La storia della vicenda Embraco da Dario Basso, segretario generale Uilm Torino

75 giorni di tempo per cambiare il corso della Embraco e trovare una soluzione

Commenti