Inquinamento: tornano in vigore le ordinanze antismog a Milano e Torino

Dopo oltre una settimana senza pioggia, le centraline Arpa (Azienda regionale per la protezione dell’ambiente) hanno registrato per il quarto giorno consecutivo il superamento del limite dei 50 microgrammi per metro cubo delle polveri sottili Pm10 nell’area metropolitana di Milano e Torino: tornano pertanto in vigore le ordinanze antismog.

A MILANO
A Milano da oggi, martedì 21 novembre, è vietata la circolazione ai veicoli per il trasporto persone alimentati a gasolio fino alla classe 4 inclusa, tutti i giorni, festivi compresi, dalle 8:30 alle 18:30. Vietati anche, sempre dalle 8:30 alle 12:30, i veicoli per il trasporto merci alimentati a gasolio fino alla classe 3 compresa.

Non è possibile inoltre utilizzare sistemi di riscaldamento a legna, accendere falò, barbecue, fuochi d’artificio ed è obbligatorio ridurre di 1 grado centigrado la temperatura all’interno delle abitazioni.

Queste misure restano attive fino a quando le centraline di Arpa non registreranno per 48 ore consecutive livelli di concentrazione di Pm10 inferiori ai 50 µg. Se invece il superamento del livello consentito persistesse oltre dieci giorni, le restrizioni verranno intensificate.

A TORINO
I divieti di circolazione sono attivi dalle 8 alle 19 per i veicoli privati diesel Euro 0,1,2,3,4 e per quelli benzina, gpl e metano Euro 0. Per i veicoli commerciali, il blocco sarà dalle 8.30 alle 14 e dalle 16 alle 19 (gpl/metano possono circolare).

E domenica 26 novembre sarà di nuovo l’ora della Domenica ecologica, giorno in cui – dalle 8 alle 18 – il traffico nel centro di Torino sarà vietato per tutti i veicoli, salvo dovute eccezioni. Un’altra occasione per i cittadini di riappropriarsi delle strade e delle piazze, scegliendo la mobilità dolce: in bici o a piedi, a bordo di auto elettriche o sfruttando il car sharing.

In collaborazione con

E con

Share on Facebook0Tweet about this on Twitter

Commenti