A Bergamo si parla di Procreazione Medicalmente Assistita

Sabato 22 settembre a Mozzo (BG) un convegno su un tema importante e delicato: Infertilità e paraplegia: PMA in un connubio socio-sanitario per la nascita della vita.

Il Convegno è rivolto a tutti coloro che dedicano la maggior parte della loro vita al meraviglioso e affascinante mondo della Riproduzione Umana. L’evento è organizzato in collaborazione con l’associazione no profit ProcrearTe O.n.l.u.s , con il Centro sportivo Sport Indoor di Mozzo e con il contributo e la sponsorizzazione di case farmaceutiche e produttrici di materiali e mezzi di coltura utilizzati nel mondo della Procreazione Medicalmente Assistita.

L’obiettivo comune degli operatori consiste nella cura dell’infertilità per le coppie in cui uno dei componenti abbia una lesione spinale ovvero sia un paziente paraplegico. Tali pazienti, infatti, a causa della perdita della capacità eiaculatoria dovuta al tipo di lesione spinale, sono spesso nella condizione di dover necessariamente ricorrere a tecniche di procreazione assistita di II livello.

La ProcrearTe O.n.l.u.s è nata per tale scopo e affronta tale tematica con la finalità principale di fornire l’aiuto socio-sanitario necessario per informare i giovani affetti da paraplegia in età fertile, indicando loro la modalità ed il tipo di procedure da intraprendere per affrontare il problema dell’infertilità affinché questo possa essere non solo “risolvibile” ma che contribuisca anche a migliorare in generale la qualità della vita.

Il congresso si pone come un momento formativo e informativo su questa specifica tematica sulla quale si riscontra un gap particolarmente accentuato. E’ infatti attraverso la risoluzione del problema dell’infertilità che tali pazienti possono avere un’opportunità semplice e facilmente praticabile per formare il loro nucleo familiare rappresentata e sublimata dalla gioia della “vita che nasce”.

Nei lavori sono riservati ampi spazi per l’esposizione e la discussione di tematiche mediche che riguardano appunto il settore urologico e andrologico di questi pazienti. Si affronterà anche il tema del miglioramento della loro salute psicofisica, parlando di sport, approfondendo insieme al nutrizionismo anche l’aspetto psicologico come accompagnamento al superamento dei problemi legati all’infertilità e al percorso che porta alle procedure di procreazione medicalmente assistita.

È con questo spirito che il congresso si rivolge a clinici ed embriologi e a tutte le figure coinvolte nel trattamento dei disturbi riproduttivi dei ragazzi paraplegici (urologi e andrologi, fisioterapisti, medici dello sport, psicologi, nutrizionisti, medici di medicina generale, infermieri, ostetriche, assistenti socio-sanitari e associazioni di Unità Spinali) per affrontare insieme la vastità del problema, le modalità e le tecniche rappresentate dai più recenti avanzamenti nel campo della biologia e della medicina riproduttiva.

A tali figure professionali coinvolte verranno accreditati 6 ECM crediti formativi per l’aggiornamento sanitario. L’iscrizione è gratuita compilando la scheda di iscrizione online sul sito www.moremore.it

Per info MORE &MORE, Via G. Washington, 1 – Milano, tel. 070.278397

 

Info sul convegno

Dove: Bes Hotel, a Mozzo (BG) in via Fausto Radici 3

Il congresso avrà inizio alle ore 9.00 con i saluti delle autorità , si svilupperà in due sessioni:

– mattutina, dal titolo: Infertilità e problematiche legate alla paraplegia

– pomeridiana: dal titolo: Naturopatia, agopuntura e sport.

I lavori si concluderanno alle 17.00 con una manifestazione sportiva presso il Centro Sport Indoor e, a seguire, aperitivo e saluti.

Commenti